CAFISC Articoli,Cafisc,Criminologia,Cyber,Cybercrime,Truffa La truffa natalizia svuota conti correnti: lo spoofing come difendersi

La truffa natalizia svuota conti correnti: lo spoofing come difendersi

D.Germana

Avete mai sentito parlare dello spoofing? É un tipo di truffa online che non tutti conoscono: a cosa fare attenzione.

Le nuove forme di comunicazione ci hanno semplificato la vita ma ci hanno anche esposti a nuove tipologie di crimini. Uno di questi è lo spoofing. Ne avete mai sentito parlare? Si tratta di un attacco informatico che si verifica quando un hacker si finge una fonte attendibile.

Facendo leva sull’ingenuità e sulla buona fede di alcuni utenti si cerca di ottenere l’accesso a dati o informazioni sensibili importanti. Lo spoofing può avvenire attraverso siti web, e-mail, telefonate, messaggi di testo, indirizzi IP e server. In questo modo è possibile sottrarre denaro, aggirando i controlli di accesso alla rete. I truffatori possono, inoltre, diffondere virus e malware tramite allegati o collegamenti infetti.

Come avviene lo spoofing e come prevenire gli attacchi da parte degli hackerIl termine “spoof” deriva dall’inglese e significa letteralmente “inganno”. Oggi viene utilizzato prettamente quando si parla di criminalità informatica. Quando un malvivente sta mascherando la propria identità sotto quella di un altro, si tratta di spoofing. Per avere successo, il malvivente deve essere esperto di un alto livello di ingegneria sociale. Ciò significa che i metodi utilizzati dai truffatori sono in grado di indurre le loro vittime a fornire spontaneamente le proprie informazioni personali. Sfruttano sentimenti comuni di vulnerabilità come l’avidità, la paura e l’ingenuità

Un esempio è la famosissima frode del “parente in difficoltà”, messa in atto soprattutto nei confronti di persone anziane. Il criminale si finge un nipote o altro membro della famiglia che afferma di essere nei guai e di aver bisogno di soldi nel minor tempo possibile. Ci sono molte cose che possiamo fare per proteggerci dagli attacchi di spoofing. Eccone alcune:Attivare un filtro antispam per impedire alla maggior parte delle email contraffatte di arrivare nella vostra casella di posta.Controllate la grammatica. Spesso i messaggi fraudolenti risultano essere inadeguati o con una struttura insolita nella costruzione della frase insolita e piena di errori banali. Inoltre, assicuratevi di ricontrollare l’indirizzo URL di un sito Web o l’indirizzo del mittente dell’e-mail.Se un’e-mail o una chiamata vi sembra sospetta, controllate sempre che le informazioni siano veritiere. Configurate l’autenticazione a due fattori per aggiungere un altro livello prima di poter accedere alle vostre pass. Investite in software di sicurezza informatica e di rimozione malware.Non cliccate su collegamenti o download sconosciuti. Non rispondete a e-mail o chiamate da mittenti sconosciuti. Evitate di fornire informazioni personali e private, come il numero di una carta di credito.

cityrumors.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Post

Tecno-apocalittici, utopisti, attenti all’etica o alla sicurezza: ecco i quattro gruppi che dominano il dibattito sullo sviluppo dell’AITecno-apocalittici, utopisti, attenti all’etica o alla sicurezza: ecco i quattro gruppi che dominano il dibattito sullo sviluppo dell’AI

I 4 clan che comandano sull’intelligenza artificiale Wired A.D.Signorelli Tecno-apocalittici, utopisti, attenti all’etica o alla sicurezza: ecco i quattro gruppi che dominano il dibattito sullo sviluppo dell’AI. E le cui