CAFISC-EJ Ucepej Criminologia,Prevenzione,Primo piano,Violenza di genere Come riconoscere e difendersi dalla violenza di genere.

Come riconoscere e difendersi dalla violenza di genere.

Roma.repubblica.it

L’investigatore dell’anticrimine dialoga con gli studenti di Monterotondo

In occasione della “Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” i ragazzi delle classi terze dell’I.C. Monterotondo Via B. Buozzi, incontreranno il sostituto commissario della Polizia di Stato Davide Sinibaldi, autore del libro “Fiele e miele”. E sarà proprio Sinibaldi a dialogare con gli studenti e i docenti dell’istituto diretto dalla dirigente Rosa Apa. L’incontro si svolgerà giovedì 23 novembre alle 10 al Cinema Mancini di Monterotondo. Davide Sinibaldi, durante la sua ultra-trentennale carriera, ha prestato servizio presso i più importanti uffici investigativi della Questura di Roma (D.I.G.O.S. e Squadra Mobile), prima di approdare, nel 2006, al Commissariato Distaccato di Pubblica Sicurezza di Tivoli e Guidonia, dove oggi ricopre l’incarico di responsabile della Squadra Anticrimine. Da anni si occupa in particolare di “Violenza di genere e Minori”.

Dal 2009 è il referente per la Polizia di Stato del “Codice Rosa Integrato”, di cui è anche coautore, un modello operativo a contrasto della violenza di genere che prevede l’interazione tra le forze dell’ordine, gli ospedali e i centri antiviolenza; dal 2011 è il referente per la Questura di Roma del progetto “Scuole Sicure”, nell’ambito del quale si occupa di incontrare gli studenti e di formare docenti e altri operatori del settore (personale ASL, pediatri, avvocati) su tematiche quali bullismo, cyberbullismo, droghe e dipendenze, abuso sessuale su minori e violenza assistita; dal 2017 è il referente per la Polizia di Stato del tavolo tecnico permanente intraistituzionale tra la Procura di Tivoli e la ASL RM5

Grazie alle sue competenze specifiche e all’enorme esperienza maturata a contatto con donne e minori vittime di violenza intrafamiliare e sessuale, Sinibaldi è diventato un punto di riferimento non solo per la collettività, ma anche per gli operatori di settore, le associazioni presenti sul territorio, gli attori istituzionali e i media che sistematicamente si avvalgono del suo contributo per portare alla luce nuovi aspetti e dinamiche del fenomeno della violenza di genere. 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Post